Ecco quello che penso dei maravigliosi tempi-che-corrono. Non so gli altri bananassici, forse non pensano, ma io sì. Penso questo. Proprio questo.

scaricalo, larvaccia. QUI.

Annunci

Dopo l’ultimo voto l’Italia è un paese più semplice. Semplificato. Due grandi partiti, una politica che – non c’è dubbio – diventerà più snella e agile anch’essa. Lo stesso accadrà per il giornalismo italiano: da qualche giorno in rete girano già le nuove tipologie di domande da fare ai politici per rendere più semplice il mestiere più antico del mondo.
Ecco alcuni modelli di ‘D. d. F. a. P. d. S.’ (Domande da Fare al Politico della Serata), divise per grandi temi, a cui tutti i giornalisti dovranno ispirarsi d’ora in poi:

1. POLITICA SPICCIOLA

“Onorevole, ci conferma che lei è d’accordo con se stesso?”

2. ECONOMIA E DINTORNI

“Onorevole, anche per rendere più chiare le idee ai telespettatori, può ripetere il concetto secondo cui lei ha certamente ragione?”

3. SICUREZZA

“Quanti bingo-bongo potrà ospitare l’Italia nei prossimi anni di governo?”

4. RAPPORTO CON L’OPPOSIZIONE

“Onorevole, chi vede favorito per la lotta-Champions?”

5. RIFORME
“Tony Renis sostituirà Pippo Baudo alla guida del Festival?”

6. GUERRA E GLOBALISESCION
“Onorevole, crede si possa trattare con la Prussia?”

7. ISTITUZIONI

“Onorevole, può ripetere quelle cose carine che ha detto a proposito di Silvio Berlusconi?”